Header Ads

APRILE 2021 PAG. 54 - Propeller


 

 Propeller Club Milan conferma Riccardo Fuochi presidente

 È stato rinnovato il consiglio direttivo del The International Propeller Club Port of Milan, l’associazione senza scopo di lucro che ha l’obiettivo di far meglio conoscere all’opinione pubblica i temi della logistica e dei trasporti. Comprende oltre 100 soci in rappresentanza delle più importanti aziende della logistica e dei trasporti lombarde, consulenti, docenti, avvocati, assicuratori e broker.
L’assemblea annuale del Propeller Club di Milano ha confermato Riccardo Fuochi come presidente e ha provveduto a rinnovare il resto del consiglio direttivo per il triennio 2021-2023 che risulta composto da Eugenio Muzio (past president), Fausto Benzi (vice presidente), Guido Moretti (tesoriere), Luca Castigliego (delegato ai rapporti con il Propeller Nazionale), Alessio Franconi (presidente del Gruppo Giovani), Rosa Abbate, Manuela Bellistri, Giovanni Costantini, Jean Francois Daher, Claudio Franconi, Franco Larizza, Marco Lopez de Gonzalo, Giovanni Mundo, Giuseppe Perugini (segretario), Federico Prestileo e Costantino Volpe.
Riccardo Fuochi, ringraziando i consiglieri uscenti, si è detto “molto felice della composizione di questa squadra che - ha spiegato - lavorerà in una ottica di continuità e che vede esponenti di assoluto livello e professionalità del nostro mondo. Il consiglio – ha precisato Fuochi – darà sicuramente grande impulso alle attività del prossimo triennio. Vogliamo continuare ad essere un punto di riferimento per Milano, e non solo, per i temi della logistica e dei trasporti, approfondiremo anche argomenti di interesse generale sia economico che sociale”.
L’elezione e l’assegnazione delle cariche sono state precedute dalla relazione di Riccardo Fuochi sul triennio 2018-2020 che ha evidenziato il grande attivismo del sodalizio meneghino, anche in questo particolare periodo di Covid 19, affrontando sempre in modo molto qualificato temi diversificati in economia, logistica e trasporti, formazione, arte e politica.
Il Presidente ha richiamato i dati dell’evento “Shipping Forwarding & Logistics meet Industry”  che ha riscosso un grandissimo successo. A detta di molti è stato l’evento più qualificato di sempre, sia per gli argomenti trattati, sia per l’altissimo livello degli intervenuti e dei prestigiosi relatori coinvolti, arrivando a consuntivare nei tre giorni oltre 4.000 partecipanti.

***

 

Propeller Club Venezia Anna Carnielli nuova Presidente

 Dopo oltre trent’anni di presidenza, il Cavalier Massimo Bernardo ha rassegnato le dimissioni che il consiglio direttivo del Propeller Club Port of Venice ha accettato, nominando nel contempo all’unanimità nuova Presidente l’Avvocatessa marittimista Anna Carnielli, approvando l’indicazione data dal Presidente uscente.
Pur dispiaciuti, la Presidente ed i Consiglieri tutti hanno ringraziato il Cavalier Bernardo per la sua generosa ed encomiabile opera svolta a favore del Club veneziano, fondato dal padre Mario Bernardo. La nuova Presidente ha proposto di attribuire la carica di Presidente Onorario al Cavalier Bernardo che rimarrà membro del direttivo, proposta che i Consiglieri hanno accolto all’unanimità.
Una nota del Club riferisce che la Presidente ha ringraziato i Signori Consiglieri per la fiducia accordatale ed ha confidato nella costruzione di un percorso condiviso e coeso che possa agevolare ricadute positive sul territorio e nel cluster marittimo veneziano, percorso orientato ad allargare trasversalmente la discussione e l’incontro di interessi, favorire l’inclusione anche di rappresentanti istituzionali, oltre che la creazione di un “gruppo giovani” qualificato che possa rappresentare un serbatoio propulsivo di nuove idee che la congiuntura storico-economica impone.
Il Propeller Club Port of Venice vuole continuare ad essere punto di riferimento della cultura e dell’economia del mare nel senso più alto del termine.

***

Immagini dei temi di Bim. Powered by Blogger.